“This Is Anfield”

Ci sono stadi che valgono per il nome e per la storia, stadi dove il calcio è un’altra cosa, stadi dove vincere, come diceva il buon Fabio Caressa, ti fa sentire più uomo. Bene, Anfield, se dovessimo considerare il punto di vista di Caressa, non è solo uno “stadio”: vincere in un teatro del calcio ti da la consapevolezza non solo di essere forte, ma di essere una squadra che può veramente fare di tutto. Anfield è quel luogo in cui si deve andare in “pellegrinaggio” almeno una volta nella vita, anche se non si è tifosi dei Reds: prima di passare a miglior vita bisogna ascoltare l’incredibile atmosfera del “you’ll never walk alone” cantato da 50000 persone festanti ed orgogliose di urlare a squarciagola per la loro squadra perché dalle parti di Liverpool tifare la propria squadra non è un hobby ma un vero e proprio stile di vita.

Ma da quanto tempo i Reds supportano i loro beniamini in quel di Anfield? Ebbene, lo fanno dal lontano 1892, anno di fondazione del Liverpool. E pensare che per ben otto anni lo stadio è stato condiviso con i rivali “Toffees”, vale a dire i supporters dell’Everton, che oggi sono invece stabiliti nel magnifico scenario di Goodison Park. Per quella che pare essere una sorta di congiunzione astrale, il primo match serale che Anfield ha ospitato è proprio il derby tra Liverpool e Everton nel 1957, vinto per due reti a zero dai Reds.

C’è da dire che l’ambiente di Anfield Road non sarebbe lo stesso senza l’incessante supporto della Kop. Per intenderci, la Kop è una normale curva moltiplicata per cento. Probabilmente adesso starete pensando ad un settore enorme con migliaia di persone accalcate dentro: ebbene, sembrerà strano, ma è addirittura più piccola di una curva degli stadi dei maggiori club italiani. Perché, d’altronde, il tifo di una curva non è caratterizzato dal numero di posti a sedere di essa ma dal calore della gente che la popola. I the Kop, come sono soprannominati i tifosi che occupano la curva, riescono ad infondere tutta la loro furia agonistica e tutto il loro carisma alla squadra, che riuscirebbe a spingere la palla in rete in maniera più che immediata per ringraziare una tifoseria così spettacolare, così eccelsa.

I restanti settori sono:

  • La Main Stand, la tribuna principale dello stadio, che conta 21000 posti a sedere.
  • La Kenny Dalglish Stand, che conta 12000 posti a sedere.
  • L’Anfield Road Stand, occupata in parte dai settori ospiti, che conta 9000 posti a sedere.

Incredibile quanto stava accadendo all’inizio dell’anno, proprio in concomitanza dell’anniversario dei 125 anni del club. Dal consiglio municipale della città di Liverpool si è alzata una voce secondo la quale il Liverpool avrebbe dovuto sloggiare da Anfield Road a causa di problemi nella struttura dell’Anfield Road Stand e pertanto proporre, seppur implicitamente, l’inizializzazione di un progetto riguardante la nascita di un nuovo stadio.

All’inizio il presidente Tom Werner era più che tentato dal progetto ma, pensandoci bene, non si può lasciare uno stadio che garantisce una grandissima ed imponente carica alla squadra, anche e soprattutto nei momenti difficili e che da più di un secolo è stato capace di costituire un legame imprescindibile tra tifoseria e team.

Se “this is Anfield” ci sarà un perché.

Benito Girardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...