Tra moda e sfida: l’alcol che ti uccide

“Alcol” è una parola derivante dall’Arabo, che indica generalmente una bevanda dalle proprietà magiche, un vero e proprio elisir, legato ai culti dell’alchimia e della leggendaria pietra filosofale.  In realtà non è proprio così.
L’alcol viene usato, oggigiorno, per identificare bevande contenenti etanolo, ovvero alcol etilico.
Si possono distinguere due tipi di alcolici:
-alcolici a bassa gradazione, con tasso alcolico inferiore al 21%;
-superalcolici, con tasso superiore al 21%, ancora più letali per l’organismo.

Al giorno d’oggi, purtroppo, molti giovani, anche minorenni, fanno uso a volte anche sproporzionato e sconsiderato di alcol. Ma la cosa più inquietante è che sono perfettamente consapevoli che l’alcol danneggi gravemente l’organismo, ma per  essi, è più importante l’immagine che bere alcol dà agli occhi degli altri, che li rende grandi, potenti, adulti, maturi, interessanti, e persone generalmente considerate socialmente molto attive, che mantenere la salute, il bene più grande.
Infatti, la mente di un teenager moderno è basata sulla quantità di popolarità acquistata, piuttosto che le conoscenze, o le competenze acquisite. Questo spiega perché le menti intelligenti sono più propense alla solitudine e all’incomprensione: perché nel mondo di oggi non c’è posto per loro, in questa età. Essere popolare è più importante, secondo questa linea di pensiero, e bere alcol con gli amici, o anche con altri ragazzi che neanche si conoscono, e farne abuso è sinonimo di coraggio e potenza, qualità indispensabili per la popolarità sociale dei teenager.

Ma, sfortunatamente per loro, la popolarità non è sempre una cosa positiva, e abusare di alcol in questa età significa condannare il proprio corpo alla distruzione, e ora vedremo perché.

I danni che l’alcol produce all’organismo sono innumerevoli, e ripetuti molto spesso in conferenze tenute anche nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi. Nonostante non ci sia ricezione del messaggio, ritengo comunque doveroso ricordarli.

1)L’Alcol distrugge il cervello.
Ebbene sì, l’alcol non si ferma all’ebrezza del momento, alla sensazione di leggerezza, e all’assenza di preoccupazioni. Infatti, l’alcol agisce come solvente dei grassi, di cui il cervello è molto ricco, modificando la tessitura del tessuto nervoso PERMANENTEMENTE. Bisogna anche ricordare, a lungo andare, la depressione, l’alcolismo, l’ossessione.
2)L’Alcol distrugge il Cuore.
L’Alcol causa problemi di ipertensione arteriosa, aumenta il rischio di Ictus, e sfinisce i muscoli del cuore (cardiomiopatia). Causa inoltre la dilatazione delle cavità cardiache, riducendo la gittata, e può causare aritmie, che conducono all’arresto cardiaco.
3)L’Alcol distrugge il fegato.
Ovviamente l’organo più danneggiato è il fegato, al quale l’alcol causa diverse patologie, tra cui la cirrosi epatica, il tumore al fegato, la fibrosi cicatriziale.
4)L’Alcol distrugge il Pancreas.
Come al fegato, l’alcol causa pancreatite, un’infiammazione violenta del pancreas.
5)L’Alcol distrugge il sistema riproduttivo.
Esso causa infatti infertilità e impotenza.

Spero sinceramente che qualcuno dei miei coetanei sia arrivato alla fine di questo articolo, e spero abbia capito veramente che l’alcol distrugge la vita, distrugge l’organismo, causa dipendenza, ed è un biglietto di sola andata per la morte.
Non bere non vuol dire essere sfigati, ma solo consapevoli.
Bere non vuol dire “godersi la vita a questa età”, vuol dire DISTRUGGERE la vita a quest’età.
La prossima volta che qualcuno ti offrirà dell’alcol, fai del bene al tuo organismo, fai del bene a te stesso.
Rifiutalo.

Luigi Marchese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...