Saranno famosi: la top 11 dei giovani più promettenti a livello globale

What about this “Football-Top 11”? Come recita il titolo “Saranno famosi”. Ma perché lo saranno? Ebbene, lo diverranno per il semplice fatto che basta vederli giocare per guardare nei loro occhi, nei loro movimenti, in ogni singolo passo l’ardore, la foga, l’impeto che mettono su quel gran prato verde, pieno di sogni e speranze. Guardiamo ed analizziamo nello specifico ogni singolo interprete che compone questo futuro “Dream-Team”.

MODULO: 4-3-3

Portiere: Gianluigi DONNARUMMA (AC Milan – 25 febbraio 1999): E chi sarebbe potuto essere il “best youngest goalkeeper” se non lui? Il giovane campioncino del Milan è uno dei migliori prospetti per il futuro del calcio (specialmente italiano) e al contempo uno dei talenti più affermati anche per il presente. Aveva perso un po’ di credibilità quest’estate col “me ne vado/non me ne vado” ma si è fatto perdonare dai tifosi rossoneri a suon di ottime e valide prestazioni e parate degne dell’altro Gianluigi, Buffon.

Terzino destro: Hector BELLERIN (FC Arsenal – 19 marzo 1995): Il calciatore forse più famoso a livello europeo di questa Top 11. Hector Bellerin è uno dei terzini destri under 23 più forti al mondo: Wenger ci ha visto lungo. Il suo scatto, il controllo palla, la sua affidabilità sia in fase offensiva che in difensiva hanno fatto dello spagnolo il paradigma di terzino destro che tutti vorrebbero nel proprio team.

Difensore centrale sinistro: Mattia CALDARA (Atalanta BC – 5 maggio 1994): Secondo talento nostrano: Mattia Caldara è uno dei difensori centrali attualmente più in forma del campionato italiano. Granitico e affidabile: queste le caratteristiche di Mattia, nuovo pilastro della difesa della Juventus e della Nazionale che non farà rimpiangere assolutamente una roccia come Giorgio Chiellini.

Difensore centrale destro: Thilo KEHRER (FC Schalke 04 – 21 settembre 1996): Nella splendida cittadina di Gelsenkirchen c’è l’arte di partorire talenti: l’ultimo di questi è Thilo Kehrer, difensore centrale dello Schalke 04, nel mirino di Inter e Juventus già due estati fa. Si è contraddistinto per la sua grande abilità nel gioco aereo e la superba abilità per un difensore di concludere dalla medio-corta distanza, infatti, per circa due anni è stato l’allievo di Benedikt Howedes.

Terzino sinistro: Kieran TIERNEY (Celtic Glasgow – 5 giugno 1997): Solo i veri intenditori e provetti talent scouts conosceranno questo ragazzo appena 20enne ma di grandi speranze per la Scozia che, dopo aver “sfornato” calciatori come Darren Fletcher e Kris Boyd, vuole riprendersi la scena dei migliori under 21 d’Europa. Kieran Tierney è un calciatore estremamente eclettico, votato alla fase difensiva: ha un discreto minutaggio in Europa League ed è già nel giro della Nazionale maggiore.

Centrocampista sinistro: Nicolò BARELLA (Cagliari Calcio – 7 febbraio 1997): Altro talento nostrano ed altro giovane che non deve essere assolutamente svenduto all’estero, d’altronde sarebbe un peccato vederlo crescere in un ambiente estero dove sarebbe visto come un calciatore qualsiasi e non al Cagliari, dov’è amato e coccolato dai suoi tifosi. Prezioso nella fase d’interdizione e di recupero palla, Barella si configura come uno dei maggiori talenti italiani della zona centrale del campo.

Centrocampista centrale: Sergej MILINKOVIC-SAVIC (SS Lazio – 27 febbraio 1995): Il biglietto da visita del Sergente: tiro dalla distanza, prezioso nel recupero palla non dispensando tocchi di fino. Ladies and gentlemen, this is Sergej Milinkovic-Savic. Ormai è un calciatore, seppur giovanissimo, conosciuto a livello mondiale e i top club europei fanno a gara a chi offre di più ma Claudio Lotito, il vulcanico presidente della Lazio, dall’alto della sua esperienza se lo tiene ben stretto.

Centrocampista destro: Leon GORETZKA (FC Schalke 04 – 6 febbraio 1995): E se dalle parti di Gelsenkirchen fosse rimasta la benedizione di un certo Raul Gonzalez Blanco? Altro talento della “Steinbruch” dello Schalke è Leon Goretzka, promesso sposo del Bayern Monaco grazie all’intercessione del ds dei bavaresi Hasan Salihamidzic: molto tecnico e propenso alle giocate, Goretzka è un calciatore che farà molto comodo al Bayern e alla Nazionale tedesca in ottica Champions per i primi e Mondiale per i secondi.

Ala sinistra: Kasper DOLBERG (AFC Ajax Amsterdam – 6 ottobre 1997): From Denmark with fury. Kasper Dolberg è pronto a prendersi la scena del calcio mondiale con le sue straordinarie prestazioni che fanno impallidire tutte le tifoserie rivali. Vero finalizzatore, agisce da punta centrale e talvolta da ala sinistra o destra: molto propenso al gioco di squadra, non grazia nessun portiere quando si trova all’interno dell’area avversaria.

Attaccante centrale: Patrick CUTRONE (AC Milan – 3 gennaio 1998): Ma quanto è forte Patrick Cutrone? A chi non ricorda Pippo Inzaghi e la sua smania di segnare in ogni momento, da ogni posizione, ad ogni costo? Con prestazioni ad alto tasso di nostalgia, si è conquistato la maglia da titolare sostituendo in maniera eccezionale le due “inefficaci” punte Andrè Silva e Nikola Kalinic. Da vero combattente e con grande spirito di sacrificio, sgomita per accaparrarsi ogni pallone su cui è possibile arrivare e sbatterlo in fondo al sacco, alle spalle del portiere.

Ala destra: Justin KLUIVERT (AFC Ajax Amsterdam – 5 maggio 1999): Alzi la mano su chi avrebbe scommesso sul figlio di una leggenda come Patrick Kluivert. Con l’etichetta di “raccomandato”, Justin ha saputo dibattersi nel difficile percorso che porta alla compensazione di sé stesso come calciatore, che porta, in sintesi, al successo. Molto rapido, il “piccolo” Kluivert è abile tecnicamente e soprattutto è molto prezioso nei contropiedi, con scatti che riuscirebbero ad annichilire anche il più roccioso e sicuro dei difensori centrali. Il ruolo preferito di Justin è l’ala destra ma il calciatore risulta estremamente versatile, pronto ad agire anche da ala sinistra o, all’evenienza, da attaccante centrale.

Dopo essere giunti alla conclusioni a seguito di un’accorta analisi di tutti gli undici giocatori che compongono questa personale “Top”, permettete un augurio personale che il sottoscritto intende rivolgere ad ogni singolo protagonista: il futuro, il successo, la gloria sono tutti vostri, sta a voi andarli a prendere.

Benito Girardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...