Le Interazioni fondamentali e la Grande Unificazione delle forze

Una legge in grado di descrivere il comportamento di tutti gli oggetti dell’universo: è questa la definizione della Teoria del Tutto.
Ma nonostante sembri una cosa lontana e irraggiungibile, l’unificazione delle leggi fisiche è una cosa realizzabile. O quasi.
Secoli di studio e ricerca hanno infatti permesso ai fisici moderni di arrivare a quattro forze fondamentali, o Interazioni Fondamentali, che non sono riconducibili ad altre forze, che possono descrivere (quasi) tutti i fenomeni fisici, a qualsiasi distanza, e che costituiscono la base della fisica come la conosciamo.
Attualmente conosciamo solo quattro di queste Interazioni: ci sono altre forze che non possono essere ricondotte alle quattro scoperte, come la Materia Oscura, e che sono ancora oggetto di ricerca, in attesa di trovare una spiegazione (e quindi una legge) alla loro esistenza.
Le Interazioni fondamentali tuttora conosciute possono essere divise in:

-Interazione Elettromagnetica, in grado di spiegare fenomeni naturali come la luce, l’elettricità e il magnetismo, che sono il risultato dell’interazione tra corpi carichi e campi elettromagnetici;

-Interazione Gravitazionale, che, come si può immaginare, determina e governa la Forza di Gravità, e a cui fa riferimento sia alla Legge di Gravitazione Universale, sia alla Relatività di Einstein;

-Interazione Nucleare Forte, che tiene uniti i quark (particelle costituenti dei protoni e dei neutroni), e gli stessi protoni e neutroni all’interno dei nuclei atomici;

-Interazione Nucleare Debole, che governa i decadimenti e la radioattività.

Si è notato che ad alte energie, l’Interazione Nucleare Debole, e l’Interazione Elettromagnetica possono essere ricondotte alla stessa forza fondamentale: l’Interazione Elettrodebole, così come magnetismo ed elettricità furono condotte ad Interazione Elettromagnetica nel 1873 ad opera di James Clerk Maxwell.

Secondo la Teoria Quantistica dei campi (di cui parleremo meglio nel prossimo articolo), ad ogni Interazione fondamentale corrisponde una particella molto particolare detta bosone, che ne controlla le capacità e la funzionalità, proprio come se fosse una “particella di Dio”.
È questo il più misterioso dei rami della fisica, attraverso il quale si potrà elaborare la Teoria del Tutto, unificando tutti i sistemi fisici esistenti. Una legge unica ed eterna, che governa ogni fenomeno esistente, una legge del destino.
E sarà veramente legittimo arrivarci? Sarà opportuno leggere i segreti dell’universo?
Attualmente, viviamo nell’epoca più bella per la ricerca scientifica: tanto avanti da poter aspirare a svelare i più grandi misteri dell’universo, ma tanto indietro da poter solo sognare (per ora) di arrivarci.
E quando saremo lì, potremmo arrivare a togliere la maschera della natura, e ad ammirare il volto di un Dio che è manifestazione e unificazione di tutte le leggi dell’universo.

Luigi Marchese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...