Origine e funzionamento di un tumore

Una neoplasia (dal greco “néos plásis” nuova formazione) , detta anche tumore (dal latino “tumor”, rigonfiamento) è una crescita incontrollata e completamente scoordinata delle cellule di un tessuto, che in breve tempo diventano una massa cellulare anomala, spesso in grado di danneggiare gravemente le funzioni dell’organismo.
Normalmente, le cellule si moltiplicano attraverso la divisione cellulare, che avviene in risposta a stimoli particolari, come i fattori di crescita o gli ormoni.
Invece il tumore nasce, come lo definisce l’oncologo R.A. Wills, come «una massa abnormale di tessuto che cresce in eccesso ed in modo scoordinato rispetto ai tessuti normali, e che persiste in questo stato dopo la cessazione degli stimoli che hanno indotto il processo».
Ma qual è la vera causa di questa crescita anormale di tessuto?
In molti tipologie di tumore, si ritrova la causa nel DNA.
Infatti, nel genoma umano, vi sono due forze contrapposte, o meglio, due geni contrapposti che controllano il ritmo di divisione cellulare:
-gli *oncogèni* che accelerano la divisione;
-i geni *oncosoppressori* che la inibiscono.
Alcune mutazioni fanno sì che gli oncogèni impediscano la morte cellulare programmata: l’apoptosi, che serve all’organismo per sostituire i tessuti vecchi con cellule nuove. L’inibizione di questo fattore porta le cellule destinate a morire a continuare a dividersi senza controllo, e di conseguenza aumentando la probabilità di generare una forma tumorale.
Altre fanno sì che si inibiscano i geni oncosoppressori (con due mutazioni che possono avvenire a distanza di mesi o di anni.) con lo stesso risultato precedentemente spiegato.

Altre sostanze che possono aumentare sensibilmente la probabilità di ammalarsi di tumore sono le sostanze *cancerogene* quali:
-esposizioni ad alcune sostanze o infezione da parte di virus;
-fattori genetici ereditari;
-fattori dovuti al caso.
Fra gli agenti cancerogeni più noti abbiamo le sostanze chimiche delle sigarette, i conservanti delle carni, i raggi UV, e le sostanze radioattive, ma soprattutto sostanze chimiche presenti negli alimenti.
Quasi tutti i cancerogeni danneggiano il DNA, provocando uno scambio di basi azotate anomalo.
Le cellule più a rischio di tumore sono certamente le cellule che si dividono rapidamente, in cui i sistemi di riparazione del DNA non possono agire in tempo: ovvero le cellule epiteliali e del midollo osseo.
Generalmente distinguiamo due tipi di tumori:
-tumori benigni , non diversi dai tessuti sani, crescono lentamente e non si diffondono, ma devono essere eliminati se presenti in alcune aree importanti (come il cervello);
-tumori maligni (il cancro), diversi dal tessuto di origine, possono compromettere seriamente la vita dell’organismo in cui sono presenti.
I tumori maligni si dividono rapidamente e senza controllo, senza perdere la possibilità di moltiplicarsi, e hanno la capacità di diffondersi nell’organismo (nella fase detta metastasi).
Inizialmente, il cancro diffonde nel tessuto di origine, disgregando le cellule e i componenti extracellulari, aprendosi un varco verso un vaso sanguigno. In questa fase molte cellule cancerose muoiono, ma le poche rimaste raggiungono un organo adatto alla crescita e lo invadono, attivando enzimi per legarsi al nuovo tessuto, e segnali chimici che permettono la crescita dei vasi sanguigni in direzione del tumore, così da nutrirlo e farlo crescere (angiogenesi).
A quel punto, le terapie come la Chemioterapia sono necessarie per la battaglia contro il cancro in crescita, ma esse spesso danneggiano anche i tessuti sani, indebolendo l’organismo.
Molte cure che possano distruggere il cancro senza distruggere le altre cellule, sono attualmente in sperimentazione. Perciò, non resta che l’umanità si affidi alla scienza, dando fiducia alla ricerca, e alle sante menti degli scienziati e dei medici che possono trovare la cura al “male del secolo”.

Questo articolo ha il fine di spiegare in linea generale l’origine e il funzionamento dello spietato e intelligente meccanismo di crescita e origine del tumore, informazioni importanti in un mondo in cui migliaia di persone combattono contro questo male ogni giorno.

 

-Dedicato a tutti i combattenti che sono, o che furono.-

Luigi Marchese

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...